Fmi, Bric destineranno 80 mld dlr, puntano a raddoppio quote

venerdì 4 settembre 2009 19:00
 

LONDRA, 4 settembre (Reuters) - Brasile, Russia, India e Cina - quattro pesi massimi tra le economie emergenti noti con l'acronimo di Bric - mirano a raddoppiare le proprie quote in seno al Fondo monetario internazionale, cui si impegnano a destinare nuovo capitale per complessivi 80 miliardi di dollari.

Nella nota diffusa dopo la riunione dei ministri finanziari dei banchieri centrali a margine dei lavori G20, i Paesi Bric scrivono "proponiamo che la prossima revisione delle quote [Fmi] preveda almeno un raddoppio".

Incontratesi con il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner, le autorità dei quattro Paesi prendono inoltre atto che la fase più acuta della crisi economica e finanziaria potrebbe essere ormai alle spalle ma è prematuro parlare di ripresa.

"Accogliamo con soddisfazione i primi segnali di recupero dell'economia globale e che il peggio della crisi sia alle nostre spalle", si legge nel comunicato finale di ministri e banchieri.

"A differenza di altri, i Paesi emergenti hanno dimostrato una certa resistenza [alla crisi] e aiutato l'economia mondiale ad assorbire l'impatto del deterioramento di commercio, flussi di finanziamento e domanda", continua il documento.