Bankitalia, in primo trim 2008 lieve calo passività famiglie

lunedì 4 agosto 2008 13:29
 

ROMA, 4 agosto (Reuters) - Le passività delle famiglie italiane sono in lieve calo a livello congiunturale, secondo le statistiche di Bankitalia sui conti finanziari pubblicate oggi, pur mantendosi il trend tendenziale in aumento.

Guardando alle passività di famiglie e istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie, nel primo trimestre del 2008 sono diminuiti a livello congiunturale sia i prestiti a breve, a 55,6 miliardi dai 56,2 del quarto trimestre 2007, sia quelli a medio lungo termine, pari a 467,4 miliardi da 469,4 miliardi del trimestre precedente.

Si evidenzia comunque un aumento a livello tendenziale sia dei prestiti a breve sia di quelli a medio lungo termine, che nel primo trimestre 2007 erano pari a 53,5 e 439,7 miliardi.

Tra le voci attive c'è maggiore liquidità, cresciuta nella voce "biglietti, monete e depositi a vista" pari a 600,7 miliardi dai 578,2 miliardi di un anno fa e anche nella voce "altri depositi" a 396 miliardi dai 356,9 di un anno fa.

In aumento anche i titoli a breve termine, tra cui soprattutto i Bot. Considerando solo quelli emessi dalle amministrazioni pubbliche (escludendo altri residenti e resto del Mondo), la consistenza totale è di 33 miliardi dai 28,6 miliardi del primo trimestre 2007. Crescono anche i titoli a medio e lungo termine, pari a 722,8 miliardi dai 665,2 miliardi di un anno fa.

Continua il calo dei fondi, a 221,8 miliardi dai 294 del primo trimestre 2007. Le famiglie hanno anche meno azioni in portafoglio, con la voce "azioni e altre partecipazioni" passata a 852,6 miliardi da 1.084,4.