Gb,Pmi servizi finale marzo a 45,5 da 43,2, massimi da settembre

venerdì 3 aprile 2009 10:58
 

LONDRA, 3 aprile (Reuters) - Rallenta a marzo il ritmo di contrazione del terziario inglese, con l'indice Pmi che sale ai massimi dal settembre 2008, nonostante l'occupazione si stia deteriorando alla maggiore velocità in oltre un decennio.

L'indagine sui direttori acquisto del settore servizi inglesi, a cura di Cips/Markit, segnala un rialzo a 45,5 a marzo da 43,2 di febbraio, restando comunque ancora al di sotto della soglia di 50 che divide crescita e contrazione, dopo aver toccato un minimo record a 40,1 a novembre.

Gli economisti avevano previsto un rialzo più modesto a 43,5.

Escludendo l'occupazione, tutte le altre voci dell'indice hanno registrato a marzo un miglioramento.

Se, infatti, l'indice che monitora gli occupati è sceso ai minimi della serie a 38,8 da 40,4, la fiducia delle imprese è salita ai massimi da agosto, tornando ai livelli precedenti al fallimento di Lehman Brothers.

Quasi il 40% dei manager prevede inoltre un aumento dell'attività nel prossimo anno, mentre soltanto il 20% prevede un declino.