Crisi, italiani pessimisti su economia - Ricerca Ocse e Isae

mercoledì 3 giugno 2009 18:07
 

ROMA, 3 giugno (Reuters) - Gli italiani hanno una percezione della crisi economica peggiore di quella che emerge dalle statistiche ufficiali.

Lo sostiene una ricerca realizzata dall'Isae e dall'Ocse nel mese di marzo 2009 e diffusa oggi.

In base ai risultati, il campione degli intervistati ha indicato un calo del Pil nel 2008 dell'1,4% rispetto all'1% reso noto da Istat e un'inflazione del 3,2% contro l'1,6%. A fronte del tasso di disoccupati ufficiale, pari al 6,7% nel 2008, gli italiani si aspettavano un livello al 10%.

L'indagine mostra risultati molto diversi da quelli di un'analoga ricerca condotta nel 2007, quando la crisi doveva ancora arrivare.

La ricerca sostiene inoltre che gli italiani desiderano essere più informati e che vi è una buona fiducia rispetto alle statistiche.