Fmi taglia stime crescita mondiale 2008, ammonisce su rischi

martedì 29 gennaio 2008 17:07
 

WASHINGTON (Reuters) - Il Fondo monetario internazionale ha ridotto le proprie stime sulla crescita mondiale nel 2008 a 4,1% da 4,4% della proiezione di ottobre scorso per tenere conto della crisi sui mercati del credito. L'attività economica, avverte l'Fmi, potrebbe rallentare ulteriormente.

Più in dettaglio il Fondo ha tagliato a 1,6% da 2,1% la stima sulla crescita della zona euro e a 1,5% da 1,9% quella relativa agli Stati Uniti.

Per quanto riguarda il Giappone la stima sul Pil passa a 1,5% da 1,9% mentre quella sulla Cina resta invariata al 10%.

In un aggiornamento del World Economic Outlook il Fondo ammonisce che la situazione dei mercati finanziari è peggiorata e probabilmente rimarrà instabile per qualche tempo.

 
<p>Dominique Strauss-Kahn, direttore dell'Fmi. REUTERS/Tobias Schwarz (GERMANY)</p>