Zona euro penalizzata da cambio, crescita rallenterà - Juncker

venerdì 28 marzo 2008 17:59
 

LUSSEMBURGO, 28 marzo (Reuters) - La volatilità nel tasso di cambio della valuta unica è eccessiva e sgradita e l'economia reale dei quindici paesi euro comincia a risentire del rallentamento ciclico globale, conclusione a cui giungerà la prossima riunione dei ministri finanziari Ue.

Lo dice il presidente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker, secondo cui l'Ecofin informale di aprile parlerà di "sviluppi negativi" per l'economia della zona euro.

Il numero uno dell'Eurogruppo dichiara inoltre di concordare con la posizione della Banca centrale europea, secondo cui priorità assoluta è il controllo dell'inflazione, e chiede interventi incisivi di fronte alle quotazioni record del greggio che erodono il potere d'acquisto dei consumatori.