Poste, privatizzazione ma in armonia con scelte Paesi Ue - Prodi

giovedì 27 dicembre 2007 13:35
 

ROMA, 27 dicembre (Reuters) - Il governo intende proseguire il cammino delle privatizzazioni, e di Poste in particolare, ma in armonia con le scelte degli altri Paesi europei, perché le imprese italiane non devono essere solo soggetti passivi di acquisizioni.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Romano Prodi nel corso della conferenza stampa di fine anno.

"Andiamo avanti con le privatizzazioni ma voglio che questo avvenga in armonia con quello che sta avvenendo in altri paesi europei, troppe volte ho visto il mercato italiano aperto, nell'energia, nel trasporto aereo, e mi sono visto il mercato chiuso all'estero alle imprese italiane", ha detto Prodi.

"Quindi andiamo avanti ma certamente non vogliamo essere solo soggetto passivo di acquisti da parte di utilities straniere", ha aggiunto.