Fisco, sgravi a salari solo con accordo con parti sociali -Prodi

giovedì 27 dicembre 2007 13:03
 

ROMA, 27 dicembre (Reuters) - Il progetto di redistribuzione dei redditi a cui sta lavorando Romano Prodi, sarà portato avanti solo se ci sarà un accordo anche con sindacati e Confindustria per aumentare la produttività.

Lo ha detto il presidente del Consiglio rispondendo ad una domanda durante la conferenza stampa di fine anno.

"Dopo avere provveduto anche se in modo non incisivo a cambiare le condizioni di vita agli incapienti, quest'anno affrontiamo problema dei lavoratori con salari medio bassi" ha detto Prodi. A questo, ha continuato il presidente del Consiglio, "provvederemo nei tempi possibili, ma occorre una grande operazione di cooperazione di sindacati e datori di lavoro".

Adesso, ha detto Prodi dopo aver ricordato gli aiuti agli imprenditori per consentire loro di sostenere la concorrenza internazionale, "bisogna riprendere lo sviluppo anche per la domanda interna. Qui l'ho detto, l'attuale andamento dei bassi salari è anche impedimento allo sviluppo. Questo si può fare se ci sarà accordo fra datori lavoro, sindacati e governo su aumento produttività, mobilità e modernizzazione e abbassamento imposte. Se non c'è questo patto non si fa niente".