G20, Mosca propone studio su nuova valuta riserva

giovedì 2 aprile 2009 15:46
 

LONDRA, 2 aprile (London) - La Russia propone di avviare uno studio sulla possibilità di creare una nuova valuta di riserva internazionale in grado di competere con il dollaro Usa anche se il tema non è stato discusso nel corso del G20 londinese.

Le singole divise regionali costituirebbe a parere di Mosca la base della nuova valuta, che verrebbe comunque parzialmente garantita dall'oro.

Lo si legge in una nota diffusa a margine dei lavori del G20 nella capitale britannica.

Nelle ultime settimane Pechino e Mosca hanno fatto riferimento all'ipotesi di depotenziare il ruolo del dollaro Usa in qualità di prima valuta mondiale per le riserve. Tra le proposte ventilate quella di ampliare l'utilizzo dei 'diritti speciali di prelievo' - 'Special drawing rights' - emessi dal Fondo monetario internazionale.

Il tema del mercato valutario non è stato però uno dei punti chiave dei lavori G20.

"Durante il summit non si è discusso di una nuova valuta globale di riserva: ne abbiamo parlato soltanto in diversi incontri bilaterali" spiega alla stampa Arkady Dvorkovich, primo consulente economico del presidente Dmitry Medvedev.