Bankitalia, in terzo trim 2007 famiglie con più debiti e Bot

venerdì 25 gennaio 2008 16:49
 

ROMA (Reuters) - Nei portafogli delle famiglie italiane crescono i debiti e i Bot e aumenta la preferenza per la liquidità. Una fotografia che emerge dalle statistiche di Bankitalia sui conti finanziari del terzo trimestre del 2007 pubblicati oggi.

Guardando alle passività di famiglie e istituzioni senza scopo di lucro al servizio delle famiglie, nel terzo trimestre 2007 sono saliti sia i prestiti a breve a 54,8 miliardi sia quelli a medio lungo, pari a 462,8, con un totale di 517 miliardi in crescita di poco più del 10% rispetto a un anno prima.

Tra le attività c'è maggiore liquidità, cresciuta nella voce 'biglietti, monete e depositi a vista' pari a 583,7 miliardi da 569,8 di un anno prima e anche nella voce 'altri depositi' a 369,3 miliardi nel terzo trimestre 2007 da 337 di un anno prima.

Più spazio anche ai titoli a breve, tra cui certamente dominano i Bot. Considerando solo quelli emessi da amministrazioni pubbliche (escludendo quindi altri residenti e resto del Mondo) la consistenza totale è di 33,8 miliardi contro 20,1 di un anno prima. Poco variata invece la quota di titoli a medio e lungo termine e in netto calo la consistenza dei Cct nei portafogli, con un calo a 11 miliardi da 13,5 di un anno prima.

Le famiglie poi snobbano i fondi, caduti a 280 miliardi dai 310 di un anno prima nelle consistente (ma è da considerare anche l'effetto del deprezzamento delle quote) e hanno, in valore, un po' meno azioni in portafoglio con la voce 'azioni e altre partecipazioni' passata a 1.024 miliardi da 1.034.