Usa, vendita nuove case marzo a minimo da 1991, crollano prezzi

giovedì 24 aprile 2008 16:10
 

WASHINGTON, 24 aprile (Reuters) - Le vendite di nuove case unifamiliari negli Stati Uniti hanno registrato a marzo una correzione di 8,5% calando al tasso annuo di 526.000 unità, minimo dalle 524.000 di ottobre 1991.

Lo comunica il dipartimento al Commercio, precisando che la variazione di febbraio è stata rivista nettamente al ribasso e indica un tasso annualizzato di 575.000 da 590.000 della lettura preliminare.

Il risultato disattende le aspettative degli analisti interpellati da Reuters, che scommettevano per il tasso annuo di marzo su 580.000 unità.

La statistica del mese scorso evidenzia inoltre un significativo crollo nei prezzi di vendita, la cui mediana vede una flessione di 13,3% su marzo 2007, massimo calo da luglio 1970.