Usa,ordini beni durevoli -0,3%,capitali a netto difesa invariato

giovedì 24 aprile 2008 15:21
 

(take in italiano, con maggiori dettagli, commenti)

WASHINGTON, 24 aprile (Reuters) - Gli ordini per i beni durevoli Usa in marzo sono risultati più deboli delle attese, a causa soprattutto del netto calo del settore dei trasporti, ma il dato chiave che riguarda gli investimenti capitali al netto della difesa è rimasto invariati, segno che l'economia resiste, dicono gli economisti.

In generale gli ordini del beni durevoli in marzo sono scesi dello 0,3%, sorprendendo gli economisti che vedevano un dato invariato rispetto a febbraio quando erano scesi dello 0,9%, rivisto da -1,1%.

A pesare soprattutto è il comparto dei trasporti che ha visto in marzo un calo del 4,6% su mese, senza il quale l'indice sarebbe risultato in rialzo dell'1,5%, sopra il consensus di +0,4% da -2,1% di febbraio.

Il dato più seguito, visto come il più importante dell'indice, quello degli ordini capitali non relativi alla difesa e al netto degli aerei è rimasto invariato, come nelle attese, dopo il -2,0% di febbraio.

"Il dato relativo ai beni capitali al netto delle difesa e degli aerei, il più importante aspetto di questo indice è rimasto fermo questo mese, il che significa che non c'è rallentamento, cioè che non c'è collasso dell'economia" dice Michael Darda, capo economista di Mkm a Greenwich.