Cina, Pil 2007 cresce 11,4%, massima espansione da 1994

giovedì 24 gennaio 2008 08:36
 

PECHINO (Reuters) - Con una crescita dell'11,2% tra ottobre e dicembre dello scorso anno, in lieve rallentamento dall'11,5% del precedente trimestre, la Cina ha chiuso il 2007 con un'espansione annua dell'11,4%, massimo dal 1994.

A dicembre l'inflazione cinese ha rallentato al 6,5% dal massimo di 11 anni toccato a novembre con un 6,9%.

I prezzi alla produzione di dicembre sono saliti del 5,4% da un +4,6% del mese precedente, battendo le attese di un incremento del 4,8%.

La Cina dovrebbe scalzare la Germania dal terzo posto nella classifica delle maggiori economie mondiali quest'anno, anche se gli economisti prevedono che la crisi creditizia globale faccia rallentare il Pil a circa il 10%. Le difficoltà globali del credito innescate dalla crisi dei subprime Usa hanno infatti penalizzato la domanda sul fronte delle esportazioni, che lo scorso anno hanno contribuito per circa un terzo all'aumento del Pil.

Se l'economia rallenterà più del previsto, gli economisti non hanno dubbi che Pechino disattiverà alcune delle politiche restrittive che ha implementato nell'ultimo anno.

"La Cina potrebbe rilassare la sua politica restrittiva dopo marzo se i consumi domestici non saranno forti come le attese e se gli investimenti caleranno nettamente", commenta Zhao Qingming, economista di China Construction Bankg.

 
<p>Un operaio in un'acciaieria in Cina. REUTERS/Stringer</p>