Pa, da manovra tagli per oltre 3 miliardi in tre anni - Cgil

martedì 22 luglio 2008 16:42
 

ROMA, 22 luglio (Reuters) - La manovra triennale del governo causerà tagli alle risorse della pubblica amministrazione per 3,234 miliardi di euro.

É quanto si legge in una nota della Cgil, che ha calcolato gli effetti della manovra del governo sulle Pa.

"Il totale dei tagli alle retribuzioni e del blocco delle assunzioni sarà pari a 940 milioni nel 2009, a 871 milioni nel 2010 e a 1.407 milioni nel 2011, per un totale di 3 miliardi e 234 milioni di euro", si legge nel comunicato.

I settori colpiti dalla riduzione di risorse sono per la Cgil la professionalizzazione delle forze armate, gli scatti di anzianità e la contrattazione integrativa. Altre decurtazioni sono previste per i trattamenti aggiuntivi in dipendenza da causa di servizio e per il il trattamento economico delle assenze per malattia.

A queste voci, secondo la Cgil, "vanno aggiunti i circa 15 miliardi di tagli" della manovra triennale "nei settori sanità, sicurezza, istruzione, università, investimenti. Mentre per il solo settore della scuola il taglio sarà di circa 7,5 miliardi", portando non solo "alla riduzione delle retribuzioni reali dei lavoratori" ma "un attacco diretto al sistema dei servizi pubblici e, di conseguenza, ai suoi fruitori, ovvero i cittadini".