Economia italiana lenta,Pil +0,5% in 2008, +0,9% in 2009-Abi/Afo

martedì 22 luglio 2008 12:30
 

ROMA, 22 luglio (Reuters) - L'economia italiana avanza lentamente con un Pil che nel 2008 crescerà dello 0,5% e nel 2009 dello 0,9%.

Sono le stime contenute nell'Afo Financial Outlook, presentato oggi dall'Abi.

Nel 2010 il Pil è visto in crescita dell'1,4%.

Quanto alle banche, queste "si confermano relativamente poco influenzate dagli scombussolamenti in atto e grazie alla loro solidità potranno registrare nel futuro prossimo, dopo la fase calante del 2008, risultati reddituali in ripresa", ha detto il direttore generale dell'Abi, Giuseppe Zadra, in una nota.

L'inflazione è vista per quest'anno in crescita del 3,5% e del 2,6% nel 2009 per allinearsi agli obbiettivi Bce del 2% solo nel 2010.

Seppure con difficoltà, secondo il rapporto, l'Italia riuscirà a centrare il target di deficit/Pil a 2,4% quest'anno ma, con l'andamento del fabbisogno peggiore dell'indebitamento netto, "la continuazione della discesa del rapporto debito/Pil sarà assicurata sul filo di lana da 104% a 103,9%", si legge.