Spagna, governo rivede al ribasso stime crescita 2008 al 3,1%

venerdì 21 dicembre 2007 14:08
 

MADRID, 21 dicembre (Reuters) - Il governo spagnolo ha tagliato le stime di crescita del paese al 3,1% nel 2008 dal precedente 3,3% a causa della situazione internazionale.

Si tratta tuttavia ancora di un livello più alto di quanto indicato dagli analisti.

"La situazione internazionale ha portato il governo a tagliare leggermente le stime di crescita dal 3,3% che avevamo indicato a luglio al 3,1%", si legge in un comunicato del ministero dell'Economia. La crescita sarà del 3% nel 2009 e del 3,2% nel 2010, mentre il surplus fiscale resterà all'1,2% del pil nei prossimi tre anni, prosegue la nota.

Secondo gli analisti nel 2008 la crescita dovrebbe essere pari al 2,7%, in calo rispetto al 3,8% del 2007 a causa dell'impatto della crisi del mercato del credito, dei debiti dei proprietari di case e del rallentamento del settore edilizio.

Il governo si aspetta inoltre per il 2008 la creazione di 420.000 posti di lavoro, attesa che contrasta con la stima di un tasso di disoccupazione in crescita all'8,5% per il prossimo anno contro l'8,2% del 2007.

Il rapporto debito pubblico/pil dovrebbe scendere al 30% entro il 2010 dal 34% del 2008.