October 2, 2008 / 2:43 PM / 9 years ago

PUNTO 2-Deficit primo semestre a 2,6%, 2007 rivisto a 1,5%-Istat

4 IN. DI LETTURA

(Aggiunge dettagli)

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - Nel primo semestre dell'anno si è registrato un indebitamento netto pari al 2,6% del Pil rispetto al deficit dell'1,5% del primo semestre 2007.

Lo rende noto Istat, aggiungendo che nel secondo trimestre il saldo delle amministrazioni pubbliche ha mostrato un deficit pari a 0,5% dall'avanzo del 2,4% dell'analogo periodo del 2007.

Diffondendo i dati, Istat ha aggiunto che il deficit 2007 è stato rivisto a 1,5% dal precedente 1,9% comunicato a marzo.

"L'indebitamento relativo al 2007 è stato rivisto per effetto della classificazione di Equitalia nelle amministrazioni pubbliche a seguito del parere di Eurostat", ha detto Istat in una nota.

La revisione non include gli swap finanziari, operazioni che invece rientrano nell'aggregato calcolato ai fini di Maastricht. Il dato ufficiale finale, che sarà diffuso il 22 ottobre, potrebbe quindi differire leggermente, hanno spiegato i funzionari Istat. Di norma le operazioni di swap incidono per uno o due decimi di punto di Pil.

Avanzo Primario Scende in Primo Semestre Al 2,5%

Nel secondo trimestre 2008 le entrate totali sono aumentate in termini tendenziali dell'1% con un'incidenza sul Pil del 45,9%. Le uscite totali avanzano del 7,5% e il loro valore in rapporto al Pil è pari al 46,3%.

Le uscite correnti nel secondo trimestre 2008 registrano una crescita su base annua del 7,4%.

"Tale aumento è dovuto alla crescita dei redditi da lavoro dipendente (più 12,7%), dei consumi intermedi (più 7,7%) delle altre uscite correnti (più 5,7%), delle prestazioni sociali in denaro (più 5,1%), degli interessi passivi (più 6%)", spiega Istat.

L'avanzo primario si colloca nel secondo trimestre al 4,8% (7,5% nel corrispondente trimestre del 2007). Nei primi sei mesi del 2008 il saldo primario rispetto al Pil risulta pari al 2,5% dal 3,4% dell'anno precedente.

Vegas: Fabbisogno Peggiora Per Fattori Una Tantum

Il peggioramento del deficit nella prima metà del 2008 è tutto sommato in linea all'andamento del fabbisogno, che viene però calcolato secondo il criterio della cassa.

Ieri il Tesoro ha reso noto che il fabbisogno del settore statale è risultato nei primi nove mesi del 2008 pari a circa 39,4 miliardi, superiore di circa 9,8 miliardi a quello dell'analogo periodo del 2007.

Commentando i dati il Tesoro ha detto che il "rosso" di settembre sconta una "accentuata evoluzione della spesa".

Secondo il sottosegretario all'Economia, Giuseppe Vegas, il peggioramento del fabbisogno è però temporaneo perché legato a fattori una tantum.

"C'è stata qualche polemica sul fabbisogno. Mi limito a osservare che il fabbisogno è in crescita rispetto all'esercizio precedente in considerazione di fattori sostanzialmente one off, cioè una tantum", ha detto oggi Vegas in aula alla Camera.

"L'andamento dei conti pubblici è sotto controllo, i dati del fabbisogno riflettono un andamento temporaneo, come temporaneo è l'andamento del Bot rispetto al Bund", ha aggiunto.

Pd: Governa Sovrastima Fabbisogno, 2008 Verso 42,8 Mld

Nel suo intervento Vegas replicava all'opposizione, che accusa il governo di sovrastimare l'andamento del fabbisogno.

Secondo Stefano Fassina (Pd), consigliere economico del governo ombra, i dati dei primi nove mesi proiettano un fabbisogno per l'intero 2008 pari a 42,8 miliadi, in linea alle previsioni della Relazione unificata di marzo, l'ultima del governo Prodi.

Nella nota di aggiornamento al Dpef, presentata la scorsa settimana assieme alla Finanziaria, il governo ha confermato un target di fabbisogno pari al 2,9% del Pil, poco più di 46 miliardi. Prima del varo della Finanziaria Vegas aveva detto che il fabbisogno 2008 dovrebbe attestarsi a un livello leggermente inferiore, circa 44 miliardi. Per il 2009 il Tesoro stima un fabbisogno di 29 miliardi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below