Usa,spese personali balzano di 1,1% novembre, Pce core 2,2% anno

venerdì 21 dicembre 2007 15:53
 

(versione in italiano, reazione mercato)

WASHINGTON, 21 dicembre (Reuters) - Le spese personali Usa in novembre hanno registrato un balzo di 1,1% superando le attese e segnando l'incremento maggiore da oltre due anni. Tuttavia, nello stesso mese l'inflazione ha segnato un'accelerazione.

Lo dice il Dipartimento del Commercio Usa.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto una crescita delle spese personali limitata allo 0,6%.

L'indice prezzi delle spese personali, il Pce, visto come una misura chiave per l'inflazione Usa, è salito dello 0,6%, il maggior rialzo dal settembre 2005, mentre lo stesso indice al netto dei prodotti alimentari ed energetici, il core, è salito dello 0,2%, in linea con le attese.

Il tendenziale annuo dell'indice Pce core, il dato più seguito dalla Federal Reserve per valutare l'andamento dell'inflazione in relazione alle sue scelte di politica monetaria, è di 2,2%, il maggior dato dal marzo scorso, mentre l'indice generale è cresciuto del 3,6% su anno, il maggior rialzo dall'ottobre 2005.

Le spese reali, al netto dell'inflazione, sono cresciute dello 0,5% in novembre, la maggiore crescita da dicembre 2006.

I prezzi dei Treasuries Usa sono scesi poichè dai dati è emerso che l'inflazione è salita sopra quel 2%, livello massimo del range ideale della Fed.

All'interno dello stesso rapporto è emerso che i redditi personali sono cresciuti dello 0,4% poco lontano dallo 0,5% previsto dagli economisti dopo il +0,2% di ottobre.

Il tasso di risparmio personale è sceso invece dello 0,5% in novembre ruispetto allo 0,3% di ottobre, la prima lettura negativa dall'agosto dello scorso anno.