Manovra, Passera: effetto su conti IntesaSanPaolo ma non enorme

sabato 21 giugno 2008 11:34
 

LEVICO TERME (Reuters) - La Robin Hood tax, decisa dal governo, anche per il sistema bancario, avrà un impatto su i conti di banca Intesa-SanPaolo, ma non sarà enorme.

Lo ha detto l'ad della banca, Corrado Passera, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine di una tavola rotonda organizzata all'interno della Festa nazionale della Cisl.

L'impatto "è ancora da valutare, sicuramente un effetto negativo, non enorme, ci sarà" ha risposto l'ad del gruppo bancario ai giornalisti che chiedevano quali saranno le conseguenze delle scelte del governo sul primo gruppo bancario italiano.

Più in generale Passera ha aggiunto che il sistema bancario italiano aveva "già il fisco più penalizzante in Europa. Le misure prese lo rendono ancora più gravoso e allontanano ancora di più l'Italia dal resto dell'Europa. Non credo che sia una cosa utile per il sistema nel suo complesso, ma questa è la decisione".

Alle domanda se le banche si rifaranno sui clienti per l'ulteriore tassazione, Passera si è limitato a dire che "le banche stanno lavorando in un ambiente molto competitivo è un peccato avere questo ulteriore aggravio"..

 
<p>L'Ad di Intesa Sanpaolo Corrado Passera. REUTERS/Michael Crabtree ASA/JV</p>