20 maggio 2008 / 09:54 / 9 anni fa

PUNTO2-Germania, indice Zew maggio peggiora a -41,4,attese -37,5

(Aggiunge reazione mercati, dichiarazione Franz su tassi)

MANNHEIM, 20 maggio (Reuters) - L'indice Zew sulle aspettative per l'economia tedesca a maggio è peggiorato ulteriormente a -41,4 da -40,7 di aprile anche oltre le attese.

Secondo gli economisti interpellati da Reuters, l'indice era atteso in leggero miglioramento a -37,5, in un range tra -45 e -30.

Il sottoindice relativo alle condizioni attuali è invece salito a 38,6 da 33,2 di aprile, sopra il consensus di 32,0.

L'euro ha reagito male al dato, riducendo i guadagni accumulati in mattinata contro il dollaro. Ma le parole di Wolfgang Franz, presidente dell'istituto, secondo cui la Bce alzerà presto i tassi guida, hanno poi spinto la moneta unica in rialzo di oltre mezzo punto percentuale.

Dopo essersi issato sino a 1,5649 EUR= dollari, sui massimi di tre settimane contro il biglietto verde, intorno alle 12 l'euro vale 1,5630/31.

"Questo movimento è la dimostrazione di quanto sia volatile il mercato Forex, con l'euro che scivola a 1,5556 dollari sullo Zew e poi balza sulle parole di Franz", commenta un dealer a Londra.

I commenti di Franz hanno indebolito anche i futures sul Bund con scadenza a giugno FGBLc1, che alla stessa ora vengono scambiati a 113,46, ben lontano dai massimi di seduta di 113,61 testati in scia alla debole lettura dell'indice.

Nel commentare il dato l'istituto ha detto che la dinamica economica potrebbe perdere slancio e che gli esperti consultati vedono poco spazio per un aumento dei consumi privati, a causa del rialzo dell'inflazione.

Infine lo Zew ha detto che l'aumento dei costi per i rifinanziamenti e l'apprezzamento dell'euro hanno gradualmente avuto impatto sulle imprese.

Per quanto riguarda l'intera zona euro, l'indice delle attese è risalito a -43,6 da -44,8 di aprile.

A parte le previsioni sulle prossime mosse della Bce, Franz ha sottolineato che la sorprendente crescita registrata dalla prima economia europea nel primo trimestre resterà un evento isolato, precisando che la crescita nei tre mesi successivi potrebbe avvicinarsi allo zero.

"L'alto tasso di crescita del primo trimestre non continuerà nel secondo. Nel secondo trimestre potrebbe essere vicino allo zero, perché sul primo trimestre hanno influito effetti eccezionali, dovuti ad alti livelli di investimento e le condizioni erano favorevoli. Questi effetti svaniranno", ha detto.

"L'anno scorso a novembre mi ricordo che le nostre previsioni per il 2008 erano di un tasso di crescita dell'1,9%. Dopotutto non dovrebbe allontanarsi così tanto dalla realtà", ha continuato Franz. "Considerato il tasso di crescita del primo trimestre, potrebbe essere nell'ordine del 2%".

Franz ha aggiunto che la Bce dovrebbe mantenere invariati i tassi finché non si avranno segnali evidenti che la crisi sia ormai alle spalle.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below