Detassazione straordinari su lavoro dipendente privato

martedì 20 maggio 2008 17:22
 

ROMA (Reuters) - La detassazione della parte variabile del salario che il governo varerà al consiglio dei ministri di domani riguarderà i lavoratori dipendenti privati, secondo quanto riferito alle parti sociali dal ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi.

Dalla agevolazione sono dunque esclusi i dipendenti statali.

"La nuova fiscalità sarà avviata da una sperimentazione semestrale riferita agli straordinari percepita da una larga platea di lavoratori dipendenti del settore privato sulla base di una tassazione definitiva del 10%", ha detto Sacconi alle parti sociali.

"La sperimentazione sarà monitorata con lo scopo di misurare l'effettiva crescita dei salari, la maggiore produttività, l'evoluzione delle relazioni industriali, il saldo di finanza pubblica derivante dalle minori entrate fiscali dovute alla riduzione del prelievo e le maggiori entrate dovute all'emersione del sommerso", ha aggiunto il ministro.

L'aliquota del 10% sarà applicata ai redditi 2007 non superiori ai 35.000 euro e non sull'intero monte straordinari e premi produttività ma su una su una quota, poiché sarà introdotta una franchigia che secondo una fonte governativa dovrebbe essere "intorno ai 3.000 euro".

 
<p>I neo ministri del Lavoro, Maurizio Sacconi (a sinistra), degli Affari Esteri, Franco Frattini (al centro), e della Giustizia, Angelino Alfano (a destra), durante la cerimonia del giuramento al Quirinale dell'8 maggio 2008, a Roma. REUTERS/ Dario Pignatelli (Italia)</p>