Usa,Ppi aprile +0,2% sotto attese, core +0,4% attese +0,2%

martedì 20 maggio 2008 15:16
 

MILANO, 20 maggio (Reuters) - Salgono più delle attese i prezzi alla produzione negli Stati Uniti depurati dai prodotti volatili, con un tendenziale che si porta ai massimi da 17 anni.

I dati diffusi oggi dal Dipartimento del Lavoro Usa indicano per l'indice generale un modesto aumento del Ppi in aprile dello 0,2% anche meno di quanto atteso dagli economisti di un +0,4%, raffreddando il +1,1% di marzo.

Ma a sorprendere è soprattutto la crescita dello 0,4% del Ppi al netto di prodotti alimentari ed energia, contro attese di un +0,2% che avrebbe confermato il dato di marzo, tanto da portare il tendenziale a una crescita del 3,0%, il massimo dal 1991.

I prezzi delle benzine infatti sono scesi del 4,6% pur con un tendenziale di +23% su anno. I prezzi degli alimentari sono rimasti invariati ad aprile, sebbene all'interno di questo comparto si sia registrato un balzo del prezzo del riso del 17,4%, il massimo dal 1993.

"Il tasso di crescita tendenziale sia per l'indice generale sia per il core è inaccettabilmente alto" dice David Resler, capo economista a Numura Securities. "Non sempre tuttavia c'è una traslazione dei rincari dal Ppi al Cpi".

"Non credo che il dato piacerà molto alla Fed, a cui non piace nulla che porti pressioni sui prezzi" dice Pierre Ellis di Decision economics a New York.

I Treasuries dopo una reazione al ribasso sono risaliti in controtendenza al calo delle borse. Il dollaro si è mosso leggermente per poi riassestarsi sui valoro di prima il dato.