Usa, crescita trim3 confermata a +4,9%, massimo in quattro anni

giovedì 20 dicembre 2007 16:08
 

WASHINGTON (Reuters) - L'economia Usa è cresciuta al tasso più rapido degli ultimi quattro anni nel terzo trimestre di quest'anno, ma da allora dovrebbe decelerato nettamente e altrettanto continuerà a fare nel 2008.

Le cifre definitive del dipartimento del Commercio confermano che tra luglio e settembre il Pil Usa è cresciuto del 4,9% in termini annualizzati, massimo dal 7,5% messo a segno nel terzo trimestre 2003.

A spingere la crescita - rispetto al 3,8% del periodo aprile-giugno - le esportazioni e un accumulo di scorte. Ma nell'ultimo quarto dell'anno, secondo molti economisti, l'espansione tornerà a rallentare il passo riducendosi all'1% o sotto a causa della debolezza dell'immobiliare.

Nel terzo trimestre la spesa per la costruzione di nuove abitazioni è crollata del 20,5%, la caduta più brusca da quando, nel 1991, la stessa voce era scesa del 21,7%, prima che l'economia entrasse in recessione.

Rispetto alla lettura preliminare diffusa un mese fa, il dipartimento del Commercio ha ritoccato a 2% da 1,8% la variazione dell'indice dei prezzi Pce 'core', che risulta così in decisa accelerazione dall'1,4% del secondo trimestre.