Usa, leading indicator aprile segnala debolezza, non recessione

lunedì 19 maggio 2008 16:17
 

WASHINGTON, 19 maggio (Reuters) - L'economia Usa è debole, ma sta camminando sul ciglio del baratro della recessione senza cadervi.

E' quanto emerge dal leading indicator di aprile, salito per il secondo mese consecutivo.

Il Conference Board ha calcolato che il leading indicator è cresciuto dello 0,1%, replicando il risultato di marzo. La previsione era di un super-indice invariato.

"Questo dato è sintomo di un'economia debole, ma non in recessione", ha commentato Ken Goldstein, economista del lavoro del Conference Board. "Inoltre, gli incrementi minimi dell'indice a marzo e aprile potrebbero anticipare che l'economia non si indebolirà ulteriormente".

L'indice coincidente, che misura le condizioni attuali, è rimasto invariato ad aprile e marzo, mentre l'indicatore ritardato è salito di 0,1% in aprile e di 0,4% in marzo.