Manovra da 34,8 miliardi, deficit 2008 2,5%, Pil a 0,5%

mercoledì 18 giugno 2008 19:44
 

ROMA (Reuters) - La manovra triennale sui conti pubblici che il governo varerà questa sera è pari a 34,8 miliardi con una correzione pari a 13,1 mld nel 2009, a 7,1 mld nel 2010 ed a 14,6 mld nel 2011.

Il Pil del 2008 è stato rivisto dal governo allo 0,5% dal precedente 0,6% (indicato nella Ruef di marzo).

Le cifre sono state illustrate stamani dal ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, alle parti sociali a poche ore dal cdm, iniziato in ritardo dopo dopo le 19,30.

Il ministro ha confermato per quest'anno un deficit/Pil tendenziale al 2,5% che sarà corretto di un decimo di punto per portarlo ad un programmatico di 2,4%.

"Avremmo preferito trovare i conti in discesa e non in salita", ha detto il ministro secondo la fonte.

Un'altra fonte ha riferito che la correzione sul bilancio 2009 da 13,1 miliardi sarà finanziata per 4 miliardi attraverso l'allargamento della base imponibile di banche, assicurazioni, e delle società dell'energia e del petrolio.

Il resto, per circa 9 miliardi, arriverà da tagli alla spesa.

Nella riunione è stato anche confermato che dal 2009 vengono reinseriti i ticket sanitari sulle visite specialistiche e la diagnostica, misura tolta dal precedente governo e che vale circa 834 milioni l'anno.

CABINA DI REGIA FONDI AL CIPE, BENI DEMANIO A ENTI LOCALI   Continua...

 
<p>Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. REUTERS/Francois Lenoir (BELGIUM)</p>