Isae, fiducia su livelli bassi per tutto 2008 - Majocchi

giovedì 17 luglio 2008 12:28
 

ROMA, 17 luglio (Reuters) - L'Isae prevede che il livello di fiducia di imprese e famiglie resti sui bassi livelli degli ultimi mesi per tutto il 2008.

"Nel breve periodo e quindi nel 2008 non ci sono elementi tali da cambiare lo stato di fiducia di famiglie e imprese", ha detto il presidente Alberto Majocchi conversando con i cronisti a margine della presentazione delle nuove stime per l'economia italiana elaborate dall'istituto.

"A medio termine, parlo del 2009, il freno all'inflazione dovrebbe sostenere il reddito disponibile delle famiglie e garantire una ripresa dell'economia", ha aggiunto.

Majocchi sposa la proposta di ricorrere all'emissione di euro bond per sostenere la crescita, riproposta recentemente dal ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ma respinta da Bruxelles.

"È una logica ineludibile. È l'unica possibilità di sostegno alla domanda. Finalmente avremmo un dividendo dell'Unione monetaria", ha detto il presidente dell'Isae.

Majocchi ipotizza emissioni pari allo 0,2-0,3% del Pil europeo all'anno per arrivare a un punto percentuale di Pil nel quinquennio pari a 125 miliardi circa.

"Se fosse redistribuita in modo proporzionale fra i vari Paesi ci sarebbe una ricaduta per l'Italia di 15 miliardi di investimenti in più in infrastrutture e ricerca", ha spiegato.