Auto Francia, immatricolazioni agosto a +7%, Fiat -18,5%

martedì 1 settembre 2009 13:55
 

PARIGI, 1 settembre (Reuters) - Ad agosto le vendite di nuove auto in Francia sono salite del 7% rispetto a 12 mesi prima a 110.607 unità, mentre il gruppo Fiat FIA.MI ha registrato un calo del 18,5%.

Lo comunica l'associazione dei produttori di auto locali (Ccfa), aggiungendo che il risultato è stato in gran parte sostenuto dai bonus concessi dal governo.

Nei primi otto mesi dell'anno le immatricolazioni sono salite dell'1,1%.

Il gruppo Fiat FIA.MI ha navigato contro corrente rispetto al resto delle marche straniere: ad agosto le vendite hanno subito un calo del 18,5% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso a 4.431 veicoli, per una quota di mercato al 4% rispetto al 5,3% di agosto 2008.

Da inizio anno il gruppo italiano ha invece registrato un aumento delle immatricolazioni sul mercato francese del 5,6% per una quota di mercato al 4,5%.

In generale le vendite delle marche straniere di auto, che coprono una quota di mercato del 50,6%, sono risultate in rialzo del 3% su anno, con una performance peggiore rispetto a quelle locali, che coprono la restante quota, in rialzo dell'11,5%.

Il programma francese di sostegno alle vendite attraverso il pagamento di bonus per la sostituzione dei vecchi modelli con i nuovi potrebbe essere esteso oltre la scadenza di dicembre, ha detto oggi il ministro del Bilancio Eric Woerth.

La prima casa auto francese - PSA Peugeot Citroen (PEUP.PA: Quotazione) - ha visto ad agosto un aumento del 17,3% nelle vendite, portando la sua quota di mercato al 29,8%. Il gruppo rivale Renault (RENA.PA: Quotazione) ha invece registrato un aumento su anno dell'11,1%, per una quota di mercato al 24,1%.