Usa, inflazione 2007 al 4,1%, a massimi da 1990

mercoledì 16 gennaio 2008 15:29
 

WASHINGTON (Reuters) - I prezzi al consumo negli Stati Uniti sono saliti dello 0,3% in dicembre facendo registrare per l'intero anno l'incremento più significativo dal 1990 principalmente a causa dei rincari del capitolo energetico.

L'inflazione si è attestata al 4,1% nell'anno appena concluso, in netta accelerazione dal 2,6% del 2006.

La variazione dei prezzi di 0,3% di dicembre segue quella ben più consistente di novembre, pari a 0,8%, e supera lievemente l'attesa degli economisti ferma a 0,2%.

Al netto di alimentari ed energia i prezzi risultano in salita dello 0,2%, in linea alle previsioni, dopo lo 0,3% di novembre. Per l'intero 2007, l'indice core registra una variazione di 2,4%, in decelerazione dal 2,6% del 2006.

"Il dato non sorprende e credo offra alla Fed spazio per tagliare i tassi", commenta Michael Metz di Oppenheimer & Co a New York.

Il dipartimento del Lavoro ha precisato che i prezzi di alimentari ed energia nel 2007 sono cresciuti al ritmo più elevato dal 1990 con increementi pari, rispettivamente, a 4,9% e 17,4%.i

 
<p>Dollari in una banca. REUTERS/You Sung-Ho</p>