Crisi subprime, Fmi conferma stima perdite 1.000 mld dlr-Caruana

mercoledì 16 luglio 2008 11:29
 

BRUXELLES, 16 luglio (Reuters) - Nonostante le nuove cattive notizie sul sistema bancario Usa il Fondo monetario internazionale resta del parere che la crisi dei mutui subprime, iniziata ormai quasi un anno fa, avrà un impatto economico negativo nell'ordina di grandezza dei 1.000 miliardi di dollari.

Lo spiega alla stampa Jaime Caruana, direttore del dipartimento Fmi per il mercato monetario e dei capitali, a margine di un intervento al Parlamento europeo.

"Si tratta di una cifra che ci sembra ragionevole e non la rivediamo tutti i giorni" dice.

Sempre per Caruana, le aspettative sulla dinamica dell'inflazione restano finora contenute a dispetto delle difficoltà in cui versa il sistema finanziario globale, ma è necessario vengano saldamente ancorate dal momento che mostrano una tendenza al rialzo.

"Le aspettative di inflazione restano contenute ma stanno lievemente aumentando" spiega al parlamento.

"Gli istituti di credito si troveranno in condizioni difficili ancora per qualche tempo e prevediamo che il processo di aggiustamento dei bilanci prosegua" aggiunge.

A parere del direttore Fmi la solidità di alcuni mercati emergenti è al momento messa alla prova da shock inflativi di fronte a cui le banche centrale possono rivelarsi 'in ritardo rispetto alla curva'.