PUNTO 1 - Italia, inflazione luglio +4,1%, massimo da 12 anni

giovedì 31 luglio 2008 14:06
 

(aggiunge dettagli)

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Prosegue senza sosta la corsa dell'inflazione italiana, che in luglio raggiunge i massimi da giugno 1996, spinta ancora una volta dai rincari delle derrate alimentari e dell'energia.

Le cifre molto forti, tuttavia, non destano particolari sorprese, con gli economisti che si aspettavano una variazione di tale entità, soprattutto tenendo conto del ruolo decisivo giocato dalla voce abitazioni, sui cui ha influito l'aggiornamento delle bollette di luce e gas da luglio.

"Il dato è sostanzialmente in linea con le attese, con la componente energetica che effettivamente è quella che ha dato la maggiore spinta all'inflazione", osserva Marco Valli di Unicredit Mib.

L'indice relativo ai prezzi al consumo (Nic) di luglio è salito dello 0,5% su base congiunturale, proiettando il tendenziale annuo al 4,1%, sopra le stime degli economisti. In giugno il tendenziale annuo era risultato del 3,8%.

Il dato si confronta con il 4,0% atteso in media dai 15 economisti interpellati da Reuters.

L'indice Ipca tendenziale si è assestato al 4,1%, a fronte di attese per un rialzo al 4,2% dal 4,0% del mese precedente.

SORPRENDE RIALZO BEVANDE/TABACCHI   Continua...