Manovra, Confindustria critica su infrastrutture e tasse

lunedì 14 luglio 2008 13:33
 

VENEZIA, 14 luglio (Reuters) - La Confindustria non apprezza due punti della manovra del governo, quelli sulle infrastrutture e sulla pressione fiscale.

Lo ha detto la presidente degli industriali Emma Marcegaglia a Venezia.

"Non ci piacciono due punti della manovra del governo", ha detto la Marcegaglia, e ha aggiunto che sul primo punto, l'investimento in infrastrutture, gli industriali ne hanno "più bisogno degli altri. Abbiamo un costo di cogestione pari a 19 miliardi di euro all'anno e la logistica ci costa il 20/30% in più rispetto alla media europea".

L'altro punto è "la pressione fiscale che rimane in linea al 43,3% del Pil".

Mentre sull'energia per la Marcegaglia "c'è molto da fare, ma pensiamo anche che serva più mercato", ha detto, precisando che "noi comunque siamo d'accordo sul nucleare e sui rigassificatori".