Gb, manifattura rallenta contrazione a marzo - CIPS/Markit

mercoledì 1 aprile 2009 10:58
 

LONDRA, 1 aprile (Reuters) - Il ritmo di contrazione del settore manifatturiero britannico ha rallentanto più del previsto a marzo dopo che ordini e produzione sono calati meno drasticamente che negli ultimi mesi.

E' quanto emerge dal sondaggio CIPS/Markit tra i direttori acquisti, che mostra un miglioramento a marzo a 39,1 da 34,9 a febbraio. Gli analisti si aspettavano una lettura di 35,0.

Il dato sul Pmi è il migliore dallo scorso ottobre, anche se resta nettamente sotto il 50, indicando quindi una contrazione, come da 11 mesi a questa parte.

Il sondaggio mostra un miglioramento anche della produzione, dei nuovi ordini e dell'occupazione, suggerendo che le condizioni del settore manifatturiero potrebbe aver toccato il fondo. I nuovi ordini sono saliti a 39,0 a marzo da 33,5 in febbraio, massimo da agosto 2008; l'indice è sotto 50 da 13 mesi, massimo storico della serie, iniziata nel 1992.

"Il deciso progresso degli indici sulla produzione e sui nuovi ordini sono confortanti e alimentano le speranze che per la manifattura il peggio sia passato. Siamo comunque ancora molto lontani dai livelli associati a una ripresa e le condizioni restano nel complesso fragili", commenta Rob Dobson, economista di Markit Economics. Ci sono però segnali che il calo della sterlina abbia iniziato a sostenere la domanda di beni britannici: i nuovi ordini dall'estero sono saliti a un massimo dallo scorso ottobre.