Salari, Prodi: ridurremo fisco con attenzione al debito

giovedì 10 gennaio 2008 17:33
 

di Paolo Biondi e Francesca Piscioneri

ROMA (Reuters) - Nei prossimi mesi, senza rinunciare a completare il risanamento dei conti pubblici, il governo interverrà con una riduzione del carico fiscale su salari e bassi redditi. L'obbiettivo è quello di una riduzione fiscale necessaria a superare la cattiva distribuzione del reddito e rilanciare la bassa produttività, limiti dell'economia italiana.

A tali misure saranno destinate tutte le risorse aggiuntive che si renderanno disponibili, compresa l'armonizzazione della tassazione sulle rendite finanziarie ad una aliquota del 20%.

Ma le risorse a disposizione saranno stabilite solo con la prossima trimestrale di cassa, mentre le prime misure saranno adottate a giugno-luglio e perfezionate con la prossima Finanziaria.

Sono questi gli impegni economici del governo per il 2008 illustrati stamani dal presidente del Consiglio Romano Prodi al vertice di maggioranza nella speranza di trovare quella convergenza necessaria per avviare un confronto con le parti sociali su tasse e salari.

Con un occhio a Francoforte, Prodi però ammonisce che tali interventi aiutano, ma non sono risolutivi e avverte: "Non un euro senza un impegno forte delle parti sociali per più produttività, maggiori salari e più investimenti".

In questo modo il leader della terza economia dell'area euro ha inteso rassicurare il presidente Bce Jean-Claude Trichet che proprio oggi ha invitato le autorità nazionali a non cedere a spirali inflazionistiche il cui esito sarebbe un aumento dei tassi di interesse.

IL PROGRAMMA DI RIFORME. DEFICIT/PIL 2007 SOTTO 2%

Al vertice di oggi (presente mezzo governo ed i leader e capigruppo dei vari partiti, 38 persone in tutto), Prodi ha fatto il punto dell'azione dei prossimi mesi: "Penso alla riforma istituzionale, alla legge elettorale, ed anche al conflitto di interesse e alla riforma della Rai. Oggi ci concentriamo sui temi dello sviluppo, della crescita e della distribuzione".   Continua...

 
<p>Il presidente del Consiglio Romano Prodi. La foto &egrave; stata scattata lo scorso 27 dicembre nella conferenza stampa di fine anno del premier. REUTERS/Alessandro Bianchi (ITALY)</p>