G10, banche centrali in stretto contatto su liquidità - Trichet

lunedì 7 gennaio 2008 13:58
 

BASILEA (Reuters) - Le principali banche centrali a livello mondiale sono soddisfatte degli sforzi congiunti per alleviare le tensioni del mercato monetario ma continueranno a tenersi in stretto contatto.

E' questa la conclusione raggiunta dai banchieri centrali del Gruppo dei 10, riuniti oggi a Basilea, che sulla crescita esprimono cauto ottimismo per bocca del presidente Jean-Claude Trichet.

La crescita economica globale dovrebbe infatti rimanere piuttosto robusta sebbene ci siano chiari rischi di rallentamento legati alle turbolenze di mercato oltre che agli elevati prezzi delle materie prime.

Trichet non ha voluto commentare su possibili ulteriori iniezioni di liquidità congiunte da parte della Banca centrale europea, la Federal Reserve, la banca centrale svizzera, Bank of England e Bank of Canada.

"Siamo molto soddisfatti dell'azione svolta", ha detto Trichet riferendosi agli interventi effettuati da metà dicembre per calmierare i tassi dell'interbancario, "rimarremo in contatto strettissimo in futuro come abbiamo fatto in passato".

Le banche centrali, ha spiegato Trichet parlando nella cittadina svizzera di Basilea, possono solo influenzare la parte breve del mercato monetario e tensioni derivanti tra l'altro da titoli asset-backed e commercial paper sono ancora presenti.

 
<p>Il presidente della Banca Centrale Europea Jean-Claude Trichet. REUTERS/Ezequiel Scagnetti (BELGIUM)</p>