Ue unita per sostenere riforme di quote Imf

sabato 5 aprile 2008 16:39
 

BRDO, Slovenia, 5 aprile (Reuters) - L'Unione europea sostiene la proposta avanzata dal board esecutivo del Fondo monetario internaizonale di dare a paesi come Cina e India maggiori diritti di voto.

Lo ha detto la Slovenia, presidente di turno dell'Ue.

All'incontro di Brdo, i ministri Ue hanno deciso di fare fronte unito per il cambiamento, dice la Slovenia in una dichiarazione.

"La riforma rappresenterà un cambiamento significativo nella rappresentanza delle economie dinamiche, molte delle quali sono paesi emergenti, e dare ai paesi più poveri una maggiore voce nella gestione delle istituzioni multilaterali" ha detto.

Il piano innalzerebbe le quote di voto dei paesi emergenti come Cina, India e Brasile. Al contempo ridurrebbe quelle di paesi come la Russia e l'Argentina, e leggermente anche quelle di Germania, Gran Bretagna, Francia e altri.