Usa, forza ordini industria marzo sorprende analisti

venerdì 2 maggio 2008 18:49
 

Notizia in italiano con maggiori dettagli

WASHINGTON, 2 maggio (Reuters) - I nuovi ordini giunti alle fabbriche statunitensi in marzo hanno sorpreso gli analisti segnando un incremento di 1,4%, grazie al rafforzamento della domanda di beni durevoli.

Il dipartimento del Commercio ha annunciato oggi che gli ordini per oggetti destinati a durare almeno tre anni sono saliti di 0,1%. La scorsa settimana gli ordinativi per i durevoli erano stati stimati in calo di 0,3%.

La domanda per i non durevoli è salita addirittura del 2,6% in marzo, dopo una flessione a febbraio.

Gli economisti avevano previsto un aumento degli ordini industriale di solo lo 0,2%, dopo un calo di 0,9% registrato a febbraio.

Secondo i dettagli pubblicati dal ministero del Commercio, sul dato sintetico degli ordini ha pesato una flessione del 3,2% per i beni di trasporto. Escludendo questa componente particolarmente volatile, gli ordini risultano, infatti, in aumento del 2,2% a marzo, dopo una flessione di 1,5% a febbraio.

Da ultimo, le scorte dei beni prodotti dalla manifattura sono salite di 0,9% a marzo, toccando il livello più alto dall'inizio della serie, nel 1992.