Immobiliare,in trim3 rallentata discesa prezzi - Bankitalia

venerdì 4 dicembre 2009 13:21
 

MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Nel terzo trimestre del 2009 rallenta la discesa dei prezzi sul mercato immobiliare e diminuisce il pessimismo degli operatori del settore. E' quanto emerge dal sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia realizzato da Banca d'Italia e Tecnoborsa, intervistando quasi 900 agenti immobiliari.

Nel terzo trimestre i prezzi delle abitazioni hanno continuato a scendere ma a un ritmo inferiore rispetto ai mesi precedenti. Gli agenti che hanno registrato una riduzione dei prezzi sono il 46,1% (dal 54,2% del trimestre precedente), quelli che non hanno notato variazioni sono il 52,3% (dal 44,8%), mentre solo l'1,6% dice che sono saliti.

Anche il trimestre in corso registrerà un calo dei prezzi, ma meno accentuato. Si fermano infatti al 39,2% coloro che reputano che i prezzi scenderanno negli ultimi tre mesi dell'anno.

Nel terzo trimestre 2009, il numero di case vendute è diminuito del 10,6% rispetto al trimestre precedente, anche se la ricerca sottolinea che potrebbe dipendere da effetti stagionali e non fornisce dati di confronto con il secondo trimestre. La quota di operatori che hanno venduto almeno un immobile resta ferma al 65%.

Il margine di riduzione del prezzo di vendita è lievemente sceso, all'11,3% dal 12,2% del precedente trimestre. Mentre i tempi che intercorrono tra il conferimento dell'incarico e la vendita effettiva sono rimasti sostanzialmente invariati (6,7 mesi).

Migliora nettamente il sentiment degli agenti immobiliari, nonostante continuino a prevalere leggermente i pessimisti. Il saldo tra "favorevoli" e "sfavorevoli" si riduce al -3,9% dal precedente -22,6%.

((Redazione Milano, Reuters Messaging: elisa.anzolin.reuters.com@reuters.net, +39 02 66129692, milan.newsroom@news.reuters.com))

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia