MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 1 dicembre

martedì 1 dicembre 2009 07:45
 

* La Banca centrale australiana, al termine della riunione del consiglio di politica monetaria, ha deciso di alzare il tasso di riferimento di 25 punti base al 3,75%. Si tratta del terzo rialzo consecutivo, in linea con le attese, allontanandosi dai minimi toccati nel pieno della crisi, visto che ormai la sua economia ha ricominciato a galoppare.

La Federal Bank of Australia non ha dato indicazioni per le prossime mosse, ma il mercato sta ancora prezzando un nuovo rialzo al 4,5% entro giugno.

* La Banca del Giappone ha iniziato alle ore 6,00 italiane una riunione d'emergenza per discutere di politica monetaria con l'obbiettivo di aiutare l'economia ad allontanersi dalla recessione acquistando un maggior quantitativo di bond o anche ritornando al quantitative easing. Il governo, preoccupato della sitauzione economica in vista delle elezioni del 2010, ha fatto pressioni sulla Boj perchè adottasse maggiori misure per combattere la deflazione e sostenere la ripresa.

* Dubai Word ha avviato una ristruttuarazione del debito per circa 26 miliardi di dollari, meno dei 59 mld attesi.

* Tremonti incontra questa sera i colleghi della zona euro per la riunione informale mensile, tradizionalmente priva di agenda ufficiale, in cui i sedici ministri dovrebbero trattare del recente caso Dubai e della riconferma di Juncker a capo dell'Eurogruppo. Fonti comunitarie hanno riferito la scorsa settimana che nella riunione di oggi, che segna l'ufficiale entrata in vigore del Trattato di Lisbona, il lussemburghese potrebbe essere confermato nel ruolo di 'mr euro', mentre più volte è stato fatto il nome di Tremonti e di Lagarde.

Sempre in tema di Europa e nuove nomine, in visita a Milano dove incontra Berlusconi il nuovo presidente del Consiglio Ue Van Rompuy.

  Continua...