BoJ, indesiderabile volatilità forex, ancora sostegno a economia

lunedì 30 novembre 2009 09:47
 

NAGOYA, Giappone, 30 novembre (Reuters) - Il governatore della Banca del Giappone, Masaaki Shirakawa, ha reiterato il suo consueto mantra sul forex, dicendo che i recenti movimenti valutari e l'aumento della volatilità sono indesiderabili, senza per altro specificare i livelli dello yen. Ha fatto eco il ministro delle finanze Fuji sottolineando di non aver mai detto che è impossibile un intervento sul forex.

Parallelamente la BoJ ha detto che agirà in modo deciso per sostenere l'economia nel caso di nuove turbolenze sui mercati finanziari, facendo pensare a possibili nuovi interventi di 'quantitative easing'.

"Un aumento della volatilità dei cambi non è desiderabile", ha detto Shirakawa nel corso di una conferenza stampa al termine di un incontro con esponenti del mondo degli affari a Nagoya, nel Giappone centrale.

La scorsa settimana lo yen è salito repentinamente ai massimi di 14 anni contro il dollaro e stamane quota ancora in rialzo dello 0,73% sul dollaro a 86,03/07.

BOJ CONFERMA SOSTEGNO ECONOMIA, AZIONI DECISE IN CASO TURBOLENZA

I commenti di Shirakawa sulle oscillazioni dei cambi si sono accompagnati oggi ad una nuova forte affermazione di disponibilità a sostenere l'economia nel caso di una nuova crisi dei mercati, dopo che oggi la produzione industriale ha deluso le stime degli economisti.

"Non abbiamo assolutamente in programma di abbandonare la nostra politica accomodante", ha detto Shirakawa. "Ci sono stati degli sviluppi sui mercati finanziari la settimana scorsa. Se dovesse esserci ancora turbolenza sui mercati finanziari, la Banca del Giappone agirà in maniera aggressiva e decisa".

Nonostante le crescenti pressioni del nuovo governo, preoccupato del rischio di un'altra recessione, la Banca del Giappone ha finora detto che, per agire contro la deflazione, non può fare molto di più che tenere i tassi di interesse sull'attuale 0,1%.   Continua...