UniCredit, in trim3 utile netto a 394 mln, accantona oltre 2 mld

mercoledì 11 novembre 2009 07:48
 

MILANO, 11 novembre (Reuters) - UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto consolidato di 394 milioni in linea con il consensus riportato dal sito web dell'istituto con 24 analisti di 392 milioni.

Il dato si confronta con un utile netto di 551 milioni nel terzo trimestre del 2008 e 490 milioni nel secondo trimestre di quest'anno.

Il margine di intermediazione si attesta a 6.731 milioni, mentre i costi operativi a 3.831 milioni, dice una nota.

Nel periodo sono stati effettuati accantonamenti su crediti per 2.164 milioni con un costo del rischio che scende a 150 punti base dai 164 del secondo trimestre.

Sul fronte patrimoniale il Core Tier I sale al 7,55% con un dato proforma, calcolato tenendo conto dell'aumento di capitale già annunciato da 4 miliardi e senza tenere conto di un'eventuale distribuzione dei dividendi, che si porta all'8,39%. Tier I all'8,39% a fine settembre, con proiezione proforma al 9,24%.