SINTESI- Unicredit,aumento non in arrivo, più redditività Italia

venerdì 29 aprile 2011 19:58
 

(riunisce lanci, aggiunge dichiarazioni, contesto)

di Andrea Mandalà

ROMA, 29 aprile (Reuters) - Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) torna ad escludere che sia in arrivo un aumento di capitale e punta a migliorare la redditività in Italia.

L'ipotesi di una ricapitalizzazione, effettuata da altre grandi banche italiane, è al momento prematura sia perché l'istituto gode già di un livello di patrimonializzazione adeguato agli standard internazionali richiesti, sia perché è necessario attendere che si completi il quadro regolamentare, in particolare per quanto riguarda l'introduzione di Piazza Cordusio tra le banche cosiddette sistemiche.

L'istituto intanto conferma il proprio impegno di rafforzamento patrimoniale anche senza un aumento di capitale.

E' quanto ha detto l'AD, Federico Ghizzoni, nel corso dell'assemblea che approvato il bilancio 2010 e la distribuzione del dividendo.

"Pensiamo che oggi il gruppo abbia un livello di patrimonailizzazione adeguato", ha detto l'AD.

"Lavoriamo per rafforzare il capitale anche con la generazione organica. Siamo in linea con i minimi richiesti al 2019. Abbiamo tempo e spazio per rafforzare il capitale indipendentemente da un aumento", ha aggiunto Ghizzoni.

Ipotizzare al momento un aumento di capitale non è dunque prudente - ha sottolineato il manager - in quanto è necessario avere un quadro normativo chiaro oltre a verificare gli effetti del piano industriale allo studio.   Continua...