Nube, Tui travel: persi 23 milioni per chiusura traffico aereo

lunedì 19 aprile 2010 09:53
 

LONDRA, 19 aprile (Reuters) - La Tui Travel TT.L, la più grande compagnia di viaggi in Europa, ha dichiarato di aver subito una perdita di circa 23 milioni di euro in seguito alla chiusura di gran parte dello spazio aereo europeo, dovuta alla nube di cenere dall'Islanda.

Il gruppo, di proprietà per il 43% della Tui Ag (TUIGn.DE: Quotazione) tedesca, a dichiarato che il blocco continua a costargli un danno di circa 6-7 milioni di euro al giorno.

La società ha dichiarato che ieri circa 100 mila clienti non sono riusciti a rientrare dalle vacanze per la chiusura degli aeroporti, dovuta alla nube di cenere originata giovedì scorso dall'eruzione di un vulcano islandese.

"La priorità è che i nostri clienti stiano bene e il gruppo sta provvedendo l'appropriata assistenza a tutti quelli il cui ritorno a casa è stato ritardato", ha reso noto oggi la società in un comunicato.

La Tui Travel ha detto che in Gran Bretagna il 90% dei passeggeri con il volo cancellato ha scelto di prenotarne uno nuovo per una data successiva, mentre la compagnia stessa si è attivata nei confronti della autorità competenti e dei governi, per sollecitare la rapida riapertura dei collegamenti.

Al momento, funzionari europei auspicano di poter riattivare la metà dei voli continentali per la giornata di oggi.