Eni: allo studio razionalizzazione degli asset, dice nota

sabato 19 dicembre 2009 14:35
 

MILANO, 19 dicembre 2009 (Reuters) - Il gruppo energetico Eni EMI.MI sta studiando da tempo diversi progetti relativi a possibili razionalizzazioni del portafoglio degli asset regolati, che ancora non si sono concretizzati.

E' quanto ha annunciato il gruppo in una nota, facendo riferimento a indiscrezioni pubblicate oggi dalla stampa relative a presunte operazioni straordinarie riguardanti la partecipazione di Eni in Snam Rete Gas (SRG.MI: Quotazione).

"Ad oggi, nessuno di questi progetti ha raggiunto uno stadio di avanzamento tale da consentirne una sufficiente e completa valutazione o ancor meno una delibera da parte degli organi sociali competenti", precisa la nota dell'Eni.

Secondo le indiscrezioni pubblicate oggi senza citare fonti, Eni starebbe prendendo in considerazione una riduzione della sua quota in Snam Rete Gas al di sotto del 50% per alleggerire il debito e soddisfare le richieste delle autorità di regolamentazione, e potrebbe distribuire le azioni Snam ai propri azionisti come una sorta di dividendo extra.

L'autorità italiana di regolamentazione del settore energetico ha invitato in diverse occasioni Eni ad uscire da Snam Rete Gas, che ha una capitalizzazione di mercato di circa 12,5 miliardi di euro.