Fiat, possibile vendite auto in calo in 2009 - Marchionne

lunedì 13 ottobre 2008 20:34
 

MILANO, 13 ottobre (Reuters) - L'Ad di Fiat FIA.MI Sergio Marchionne non si esprime sui target 2009 ma non esclude che la congiuntura economica possa far registrare al gruppo un calo delle vendite di auto l'anno prossimo.

"C'è la possibilità che i volumi del 2009 non siano quelli del 2008", ha dichiarato Marchionne sottolineando che "la domanda non me la posso inventare: o c'è o non c'è" e che in questo caso potrebbero esserci effetti "anche sull'occupazione".

Parlando alla lectio inauguralis del Master Publitalia Marchionne ha ribadito la conferma degli obiettivi 2008 e ha rimandato al Cda del 23 ottobre per quelli sul 2009.

"Fiat si sta posizionando per un 2009 potenzialmente difficile, anche se speriamo che non sia così", ha continuato il manager sottolineando che "se il mercato si asciugherà alla velocità della luce", il problema non sarà "solo per Fiat ma per tutti".

Marchionne si è augurato di non dover più ricorrere alla cassa integrazione e, in merito all'intervento dei governi Ue sulla crisi finanziaria, ha parlato di una soluzione "molto costosa ma inevitabile".