Kerself, al momento nessun aumento capitale, solo delega - AD

martedì 31 marzo 2009 14:31
 

MILANO, 31 marzo (Reuters) - Kerself KRS.MI al momento non intende procedere a un aumento di capitale, che tra l'altro non avrebbe senso con un valore del titolo così basso.

La delega per aumentare il capitale fino al 10% che sarà chiesta all'assemblea dei soci è solo per dare al Cda la possibilità di agire nel caso si presentassero eventuali esigenze di liquidità.

Lo ha detto telefonicamente a Reuters il presidente e AD di Kerself KRS.MI Pier Angelo Masselli.

Sul fronte acquisizioni resta vigile l'attenzione sull'estero ma in generale il momento non è il migliore per indebitarsi, ha inoltre sottolineato.

Il gruppo del settore fotovoltaico ha annunciato oggi risultati 2008 in forte crescita, ha fornito un'indicazione sul valore della produzione del primo trimestre e ha confermato la guidance per l'intero 2009.

"L'anno scorso siamo passati da 90 a 200 milioni di valore della produzione e in questi primi tre mesi da 25 a oltre 60 milioni. Bisogna finanziare questa crescita e quindi in questo momento vogliamo avere la possibilità, se necessario, di poter fare un aumento di capitale fino al 10% ma questo non vuol dire che lo facciamo oggi", ha detto Masselli ricordando che anche nel 2008 il Cda ha avuto la stessa delega e l'ha utilizzata per circa il 3,5%.

"E' solo una possibilità che diamo al Cda in caso ci sia necessità di far fronte a un assorbimento di liquidità ma al momento non abbiamo nessuna intenzione di fare un aumento di capitale. Il titolo è sui prezzi minimi dell'ultimo anno e mezzo, non avrebbe alcun senso", ha ribadito, augurandosi che "per giugno-luglio il valore del titolo sia ben diverso".

Quanto a eventuali acquisizioni, "le aziende in Italia che avevano un valore le abbiamo comprate tutte", ha sottolineato Masselli. "A fare acquisizioni all'estero ci stiamo pensando, però in questo momento puntiamo più a cercare di mantenere quello che abbiamo promesso".

In questa fase, ha concluso, "cerchiamo di indebitarci il meno possibile e di fare più fatturato possibile".

Intorno alle 13,00 a Piazza Affari il titolo guadagna l'1,79% a 8,225 euro.