PUNTO 1 - Eni debole in borsa dopo trim3, pesa outlook greggio

venerdì 31 ottobre 2008 10:16
 

(riscrive con analisti, aggiorna quotazione)

MILANO, 31 ottobre (Reuters) - Mattinata volatile ma nel segno della lettera per Eni (ENI.MI: Quotazione), che stamani ha comunicato risultati trimestrali migliori delle stime raccolte da un sondaggio Reuters.

Pesano le prospettive negative dei prezzi del greggio, messi sotto pressione dal rallentamento dell'ecoomia; inoltre, secondo quanto suggerito da un analista, il mercato sembra non aver gradito la previsione di un aumento degli investimenti per quest'anno.

"I risultati sono molto buoni. L'unico aspetto che solleva qualche preoccupazione è l'incremento del capex atteso per il 2008 rispetto ai 14 miliardi di euro annunciati solo pochi mesi fa", ha detto un analista che ha chiesto di restare anonimo.

Eni ha comunicato un utile "adjusted" di 2,89 miliardi per il terzo trimestre, in accelerazione del 52,7%, un risultato superiore ai 2,46 miliardi attesi. Gli investimenti sono stati rivisti a 14,4 miliardi di euro.

Intorno alle 10,10 Eni perde il 2,2% a 17,4 euro dopo essere arrivata a cedere il 2,9% a 17,24 euro.

Il titolo sottoperforma, non solo l'indice S&P/Mib (-0,9%) ma anche il settore dei petroliferi in Europa (-1,6%).

"Aveva già iniziato a stornare ieri, pesa l'outlook sul prezzo del petrolio", commenta un trader.   Continua...