Procter&Gamble, Eps trim2 +53%, calo vendite, conferma stime '09

venerdì 30 gennaio 2009 13:41
 

MILANO, 30 gennaio (Reuters) - Procter and Gamble (PG.N: Quotazione) ha riportato nel secondo trimestre fiscale utili per azione in linea con le attese, pari a 1,58 dollari.

Si tratta di un incremento del 53% rispetto a un anno prima, a 5 miliardi, grazie anche alla vendita della divisione Folgers coffee per contrastare la domanda debole e un dollaro più forte. L'impatto sugli utili dalla cessione di Folgers è pari a 0,63 dollari di guadagno.

I ricavi nei tre mesi sono calati del 3% a 20,4 miliardi. Il colosso dei prodotti di largo consumo - le cui azioni sono una componente del Dow Industriale - ha detto di aspettarsi per il terzo trimestre Eps tra 0,78 e 0,86 dollari.

Per il 2009 P&G vede una crescita delle vendite organiche - che escludono l'impatto di acquisizioni, disinvestimenti e cambi - tra il 2 e il 5%, mentre le vendite complessive sono viste piatte o in calo del 4%.

Il gruppo si dice tranquillo rispetto all'attuale consensus di mercato di eps per l'intero anno di 4,29 dollari.

Le stime Reuters per il secondo trimestre erano di utile/az a 0,88 dollari, su ricavi per 20,6 miliardi. Per l'intero 2009 Eps visto da Reuters Estimates 3,8 dollari, fatturato a 81,9 miliardi.