Shell, utile netto trimestre cala 28% per crollo prezzi greggio

giovedì 29 gennaio 2009 09:19
 

LONDRA, 29 gennaio (Reuters) - Royal Dutch Shell Plc (RDSa.L: Quotazione) ha chiuso il quarto trimestre 2008 con utile netto a costi correnti di approvvigionamento (Current Cost of Supply, CCS) a 4,79 miliardi di dollari, in calo del 28% sul 2007, a causa del crollo dei prezzi del greggio.

Escluse le straordinarie e altri oneri non-cash per 897 milioni di dollari, il CCS del quarto trimestre è pari a 3,89 miliardi di dollari, inferiore alla previsione media di un sondaggio Reuters con 6 analisti, pari a 4,1 miliardi.

Un portavoce della società ha aggiunto che Shell ha registrato anche oneri per 351 milioni legati ai cambi.

L'utile netto a costi correnti di approvvigionamento si è attestato a 31,4 miliardi nel 2008, da 27,6 miliardi nel 2007.

La produzione di greggio e gas nel trimestre è rimasta sostanzialmente stabile rispetto al 2007 a 3,415 milioni di barili al giorno di greggio equivalente.