PUNTO 1-Intesa SP, ok a bond Tier1 e dividendo, no Tremonti bond

martedì 29 settembre 2009 20:01
 

(aggiunge dettagli da comunicato)

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Il consiglio di gestione e il consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) hanno deciso di emettere fino a 1,5 miliardi di euro di Tier 1 e di accelerare e incrementare le azioni di capital management - dismissioni totali o parziali, partnerships, quotazioni - previste dal piano d'impresa per garantire al gruppo le risorse patrimoniali necessarie a una crescita dell'attività creditizia anche superiore a quella oggi prevedibile.

Potendo quindi contare su risorse patrimoniali adeguate alla crescita, i consigli hanno deciso di non dare ulteriore corso alla procedura avviata lo scorso 20 marzo per l'emissione dei cosiddetti Tremonti bond, si legge in una nota.

"I consigli hanno rinnovato il loro apprezzamento per l'iniziativa del governo, la cui dichiarata disponibilità a sottoscrivere i Tremonti Bond nel momento di massima incertezza della crisi ha concretamente aiutato il sistema bancario italiano nel superare una fase di mercato molto difficile e rischiosa", dice il comunicato.

NO AUMENTO CAPITALE, SI' A DIVIDENDO GIA' SU 2009

Sulla base delle evoluzioni sia interne sia di mercato, Intesa Sanpaolo afferma di essere in grado di raggiungere e andare oltre gli obiettivi di patrimonializzazione con risorse proprie.

La banca conferma l'intendimento di mantenere strutturalmente il gruppo su livelli non inferiori al 7% di Core Tier 1 ratio e all'8% di Tier 1 ratio per i prossimi anni anche in caso di riavvio della crescita nell'attività creditizia, senza necessità di procedere ad aumenti di capitale e "riprendendo la distribuzione dei dividendi anche alle azioni ordinarie già nel 2010 per l'esercizio 2009".   Continua...