29 ottobre 2008 / 16:45 / 9 anni fa

PUNTO 1 - Indesit, utile netto trim3 in calo, abbassa stime 2008

(riscrive aggiungendo dettagli da nota e conference call)

MILANO, 29 ottobre (Reuters) - Indesit IND.MI chiude il terzo trimestre con una flessione dell'utile netto, penalizzato dalla frenata dei consumi innescata dalla crisi finanziaria, e rivede al ribasso le stime per l'intero 2008.

La crisi dei consumi ha riguardato per la prima volta anche i Paesi dell'Est e la Russia, in cui il gruppo di elettrodomestici ha una presenza importante, e il periodo è stato inoltre caratterizzato da una forte volatilità delle valute.

L'utile netto del trimestre si attesta a 25,7 milioni di euro, in calo del 24,7% rispetto allo stesso periodo 2007. Il fatturato è pari a 858,3 milioni (-5,4% a cambi costanti, -9,1% a cambi correnti).

L'Ebit a cambi correnti ammonta a 48,9 milioni, in calo del 22,4%.

Il titolo verso la fine della seduta segna un rialzo del 3,8% a 6,145 euro in un mercato che balza di circa l'8%. Molto sottili i volumi, meno di un quarto della media di un'intera giornata.

FINE ANNO DIFFICILE, GUIDANCE 2008 RIVISTA AL RIBASSO

La società prevede "un'ultima parte dell'anno difficile e ancora contrassegnata dalla crisi dei consumi" e per il prossimo anno non si azzarda a fare previsioni a causa della scarsa visibilità.

"E' estremamente difficile dire qualsiasi cosa sul 2009", ha commentato l'AD Marco Milani durante una conference call con gli analisti.

Il fatturato 2008 è stimato a circa 3,2 miliardi, in calo del 6% rispetto all'anno precedente, mentre le precedenti previsioni del gruppo a fine luglio indicavano una contrazione del 3%.

L'utile operativo è atteso compreso tra 140 e 150 milioni, mentre a fine luglio Indesit si aspettava un calo tra il 10 e il 20%, con la parte più bassa della forchetta intorno a 153 milioni.

A cambi costanti, il fatturato 2008 sarebbe atteso in riduzione del 2,3% rispetto all'anno precedente e il risultato operativo in crescita tra il 17% e il 22%. A fine luglio le stime a cambi costanti erano per una crescita dell'1% dei ricavi e un Ebit in rialzo del 20-30%.

Per fronteggiare un contesto negativo come quello attuale, il gruppo di Fabriano si appresta a ridurre la produzione "per arrivare a fine anno con un livello appropriato di scorte" e ribadisce il suo focus sul price mix.

"Siamo fiduciosi sul futuro della società e pronti a cogliere le opportunità di crescita che si potranno presentare. I cambi a noi sfavorevoli e l'andamento negativo dei mercati non hanno intaccato i fondamentali della Indesit", commenta nella nota sui risultati il presidente Vittorio Merloni.

A livello di mercato, Milani si aspetta che i produttori il prossimo anno alzeranno i prezzi, con aumenti maggiori di quelli visti nel 2008.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below